lunedì 25 maggio 2015

Sanità: per il Pd è meglio risparmiare sulle donne incinte che sui clandestini

salvini1 (1).jpg
Gli esami diagnostici inutili legati alla medicina difensiva (una volta si chiamava preventiva, ma è passato di moda) costano all’Italia 13 miliardi di euro l’anno. Lo ha affermato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, secondo cui il ministero sta lavorando a “protocolli stringenti per le direzioni generali che evitino gli sprechi, a partire dagli esamiche si fanno durante la gravidanza“.
Questa notizia non ha turbato i falsi difensori dei diritti delle donne che si sono invece rivoltati contro Salvini – “Matteo Salvini ha spesso superato il limite della decenza, ma oggi ha di nuovo toccato il fondo chiedendo che siano vietate le cure mediche ai migranti clandestini. Quando la politica ricerca il consenso sulla pelle degli esseri umani allora è il segno che si sta rischiando la barbarie nella nostra società”.
(Perchè, le donne incinte non sono esseri umani?)
Così Emanuele Fiano, della segreteria Nazionale del Pd, replica al messaggio su twitter del leader della Lega.”Per noi vale il principio che ‘chi salva una sola vita umana salva l’universo’ (motivo per cui sostengono l’aborto): per questo coloro che, per un solo voto, lascerebbero senza cure altre persone ci troveranno sempre sulla loro strada ad impedirglielo”, conclude Fiano.
Salvini – “I Clandestini hanno ‘diritto’ a cure gratis: Lombardia ha speso 100 mln e Stato le rimborsa zero. Io sospenderei cure a clandestini!”. Il leader del Carroccio annuncia la visita in programma lunedì al Cara di Mineo, in Sicilia. “Centro per Immigrati di Mineo, in Sicilia – aggiunge su Facebook – 4.000 ‘ospiti’ al giorno, 250 dipendenti: un business da 150.000 euro al giorno, più di 4 milioni al mese, 50 milioni all’anno. Gestito da Cooperative di vario colore, e da politici dell’Ncd. Ci sono già 11 indagati per irregolarità negli appalti. Sono stufo di questa vergogna: lunedì sarò a Mineo, per denunciare chi specula sugli immigrati e se ne frega degli italiani!”.

fonte Libera Italia

Nessun commento:

Posta un commento